News

agosto 17
aprile 17
marzo 17
maggio 15
aprile 15
marzo 15
novembre 14
ottobre 14
luglio 14
giugno 14
maggio 14
aprile 14
marzo 14
febbraio 14
gennaio 14
dicembre 13
novembre 13
ottobre 13
settembre 13
luglio 13
giugno 13
maggio 13
aprile 13
marzo 13
febbraio 13
gennaio 13
dicembre 12
novembre 12
ottobre 12
settembre 12
luglio 12
giugno 12
maggio 12
aprile 12
marzo 12
febbraio 12
gennaio 12
dicembre 11
novembre 11
ottobre 11
settembre 11
agosto 11
luglio 11
giugno 11
maggio 11
aprile 11
marzo 11
febbraio 11
gennaio 11
dicembre 10
novembre 10
ottobre 10
settembre 10
agosto 10
luglio 10
giugno 10
maggio 10
aprile 10
marzo 10
febbraio 10
gennaio 10
dicembre 09
novembre 09
ottobre 09
luglio 09
maggio 09
aprile 09

Tutela della salute delle lavoratrici madri e nuovi interventi normativi ( 10-07-2012)


E’ disponibile sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali l'opuscolo informativo "Tutela della salute delle lavoratrici madri - Linee di indirizzo per l'applicazione del D.Lgs. n. 151/2001, artt. 7, 8, 11 e 12”, curato dalla Direzione Regionale del Lavoro per il Veneto. Il documento può costituire un’utile guida per il datore di lavoro che deve adempiere agli obblighi di tutela nei confronti delle dipendenti in stato di gravidanza ed un valido mezzo di informazione per le lavoratrici che devono conoscere i propri diritti. In esso vengono ripresi i riferimenti normativi in materia di tutela della lavoratrice ed illustrati i principali fattori di rischio per la salute della donna e del bambino presenti nei luoghi di lavoro. Il documento è stato riformulato alla luce delle modifiche apportate all’art. 17 del DLgs 151/01 dall’art. 15 del DL 5/2012 convertito in L 35/2012 (Misure di semplificazione in relazione all’astensione anticipata dal lavoro delle lavoratrici in gravidanza) ed integrato da elementi utili alla formulazione della segnalazione del datore di lavoro alle DTL. Fonte: Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali


Rapporto annuale INAIL: Infortuni in calo nel 2011 ( 16-07-2012)


Il 10 Luglio è stato presentato il Rapporto annuale dell’INAIL sull’andamento infortunistico nell’anno 2011. Dal rapporto presentato dall'INAIL è possibile riscontrare un andamento decrescente degli infortuni sul lavoro in Italia. E' un bilancio positivo quello del Rapporto annuale INAIL 2011. Secondo le rilevazioni effettuate dall'INAIL al 31 marzo 2012, lo scorso anno sono stati 725.174 gli infortuni denunciati all'Istituto, per un calo del 6,6% rispetto ai 776.099 del 2010. In flessione del 5,4% anche i casi mortali, passati da 973 a 920. In generale, dunque, rispetto al 2010 si sono verificati 51mila infortuni in meno e da due anni il numero dei decessi rimane ben al di sotto dei mille casi. Fonte: INAIL


Protezione delle vie respiratorie da agenti biologici aerodispersi ( 18-07-2012)


Con la Circolare n.15 del 27 giugno 2012, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha fornito alcuni chiarimenti in merito all’uso dei Dispositivi di Protezione Individuale (DPI) per la protezione delle vie respiratorie.

Il Ministero del lavoro ha infatti precisato che risultano idonei per la protezione da agenti biologici sia i dispositivi di protezione delle vie respiratorie provvisti di certificazione CE di cui al capitolo II della Direttiva n. 89/686/CEE, che attesti la protezione da agenti biologici dei gruppi 2 e 3 così come definiti nella Direttiva n. 200/54/CE, sia quelli provvisti di certificazione CE di cui al capitolo II della Direttiva n. 89/686/CEE, basata sulla norma europea armonizzata EN 149.