News

agosto 17
aprile 17
marzo 17
maggio 15
aprile 15
marzo 15
novembre 14
ottobre 14
luglio 14
giugno 14
maggio 14
aprile 14
marzo 14
febbraio 14
gennaio 14
dicembre 13
novembre 13
ottobre 13
settembre 13
luglio 13
giugno 13
maggio 13
aprile 13
marzo 13
febbraio 13
gennaio 13
dicembre 12
novembre 12
ottobre 12
settembre 12
luglio 12
giugno 12
maggio 12
aprile 12
marzo 12
febbraio 12
gennaio 12
dicembre 11
novembre 11
ottobre 11
settembre 11
agosto 11
luglio 11
giugno 11
maggio 11
aprile 11
marzo 11
febbraio 11
gennaio 11
dicembre 10
novembre 10
ottobre 10
settembre 10
agosto 10
luglio 10
giugno 10
maggio 10
aprile 10
marzo 10
febbraio 10
gennaio 10
dicembre 09
novembre 09
ottobre 09
luglio 09
maggio 09
aprile 09

Crediti nei confronti della P.A. e rilascio del DURC ( 04-12-2013)


In materia di certificazione e compensazione dei crediti vantati dai fornitori di beni e servizi nei confronti delle amministrazioni pubbliche, il D.L. n. 52/2012, all’art. 13 bis, comma 5, dispone che il DURC viene rilasciato anche in presenza di una certificazione che attesti la sussistenza e l’importo dei crediti certi, liquidi ed esigibili vantati nei confronti delle P.A. di importo almeno pari agli oneri contributivi accertati e non ancora versati da parte di un medesimo soggetto; tale certificazione deve essere rilasciata ai sensi dell’art. 9, comma 3, D.L. n. 185/2008. Con l’emanazione del D.M. 13 marzo 2013, il Ministero dell’economia e delle finanze, di concerto con il Ministero del lavoro hanno stabilito le modalità di rilascio del DURC in presenza di una certificazione rilasciata ai sensi del D.L. n. 185/2008. Il Ministero del lavoro poi, con la circolare 21 ottobre 2013, n. 40 ha fornito i primi chiarimenti sulla materia. Anche l’INAIL, con circolare 11 novembre 2013, n. 53, spiega la disciplina del rilascio del DURC in presenza delle certificazioni dei crediti in parola e fornisce le istruzioni operative per gli aspetti di competenza.


Prevenzione incendi: gli Ingegneri possono tenere corsi di formazione ( 06-12-2013)


La Commissione per gli interpelli sulla sicurezza del lavoro nell'interpello 24 ottobre 2013, n. 10 in risposta ai quesiti del Consiglio nazionale degli ingegneri, stabilisce che gli ingegneri possono ricoprire la figura di formatori nei corsi per addetti all'emergenza nella prevenzione incendi e di conseguenza possono rilasciare i relativi attestati di frequenza.