Sentenze

 

Funzioni di supercontrollo assegnate al committente.

La Cassazione, chiamata a pronunciarsi in materia di responsabilità del committente in seno ai cantieri temporanei o mobili, ha avuto modo di precisare e ribadire che lo stesso è tenuto a svolgere un’importante funzione di super-controllo.

 

Il committente, per consolidata giurisprudenza, riveste una posizione di garanzia particolarmente ampia, dovendo prendersi cura dell’integrità fisica dei lavoratori, garantendo, inoltre, l’osservanza delle condizioni di sicurezza previste dalla legge.

 

Neanche l’eventuale designazione del coordinatore per l’esecuzione dei lavori esonera il committente dal rispetto della normativa vigente in materia.

 

In considerazione di quanto detto si evidenzia che gli obblighi gravanti sul committente si spingono fino alla verifica puntuale che i coordinatori adempiano in modo puntuale i propri compiti, qual è quello consistente, non solo nell’assicurare ma anche, nel verificare l’applicazione delle disposizioni contenute nel piano di sicurezza e di coordinamento.

 

La legge, quindi, ha inteso rafforzare la tutela dei lavoratori rispetto ai rischi cui possano essere esposti nello svolgimento dell’opera, prevedendo in capo a tutta una serie di soggetti coinvolti, a vario titolo, nel processo produttivo, obblighi e posizioni di garanzia.

 

La figura del committente e del responsabile dei lavori diventano centrali nel puntuale rispetto della normativa antinfortunistica in quanto vanno considerati gli effettivi responsabili di tutte le eventuali violazioni della normativa antinfortunistica causanti incidenti sui luoghi di lavoro.

 

Non può omettersi di evidenziare quanto risulti prezioso l’insegnamento impartito dalla pronuncia in esame.

 

La predetta novità, a livello normativo, deve essere considerata frutto di una precisa scelta del legislatore del T.U. del 2008 il quale, a differenza di quanto disposto sotto il vigore della normativa del 1996 in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro, ha voluto non solo specificare in modo puntuale gli obblighi gravanti sul committente ma anche ampliarne il modo sostanziale ed incisivo il relativo contenuto.