Skip Navigation LinksInfo Sicurezza Portal > La normativa semplificata - Tutti i soggetti coinvolti nella sicurezza >

Altri soggetti coinvolti

Dirigente
Persona che, in ragione delle competenze professionali e di poteri gerarchici e funzionali adeguati alla natura dell’incarico conferitogli, attua le direttive del datore di lavoro organizzando l’attività lavorativa e vigilando su di essa.
 
Medico competente
Il medico competente, così come definito dall’art. 2, deve essere in possesso di uno dei titoli e dei requisiti formativi e professionali di cui all’art. 38, lo stesso collabora con il Datore di Lavoro ai fini della valutazione dei rischi ed è dallo stesso nominato per effettuare la sorveglianza sanitaria e per tutti gli altri compiti espressamente individuati dal T.U.
Tale figura viene nominata dal datore di lavoro ove lo stesso ravvisi situazioni di rischio per la salute dei propri lavoratori.
 
Addetto al servizio di prevenzione e protezione
Persona in possesso delle capacità e dei requisiti professionali di cui all’art.32 D. Lgs. 81/2008.
 
Soggetti esterni
Da ricordare, infine, che la conformità delle macchine e le procedure di certificazione delle stesse sono oggetto di disciplina ad hoc non ricompresa nel Testo Unico (cfr. D. Lgs. 459/1996 e successive modifiche).
Gli artt. 22-24 individuano gli obblighi gravanti sui soggetti esterni, che a diverso titolo interagiscono con il sistema di sicurezza. In particolare, come già nel D.Lgs. 626/1994 ed in un’ottica di anticipazione del momento della tutela (in ottemperanza al principio dell’eliminazione/riduzione del rischio alla fonte):
- progettisti di luoghi, posti di lavoro e impianti (tenuti a rispettare i principi generali di prevenzione);
- fabbricanti e fornitori (tenuti a fabbricare, vendere, noleggiare e concedere in uso solo dispositivi di protezione individuale e impianti rispondenti alle disposizioni legislative e regolamentari);
- installatori e montatori di impianti e attrezzature (devono attenersi alle norme di prevenzione ed alle istruzioni fornite dai fabbricanti).
Le sanzioni relative sono contenute nell’art. 57 D. Lgs. 81/2008.